Attività

Recupero crediti

Contattaci

HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA?

Contattaci subito e saremo lieti di darti il nostro supporto.

info@canellacamaiora.it

Oppure chiama: +39 02 97 38 30 76

Dalla lettera di diffida all’eventuale procedimento giudiziario: il recupero crediti è un processo in cui risulta spesso fondamentale la rapidità di intervento.

In sintesi

Si comincia sempre con una lettera di diffida rivolta direttamente al debitore in cui si concede un termine di sette giorni per dargli un’ultima possibilità di adempiere al pagamento e in cui lo avvisiamo che qualora ciò non avvenga passeremo all’azione ponendo a suo carico le spese e gli interessi dovuti al ritardo nel pagamento. Il timore di dover subire un’azione giudiziale è di norma sufficientemente grave per consentici di ottenere la sua collaborazione senza dover procedere oltre. A fronte di un chiaro e netto atteggiamento di resistenza l’unico strumento di tutela è dato proprio dall’azione in giudizio. Anche in questo caso è necessaria rapidità di intervento per non dare al debitore l’opportunità di occultare i propri beni.

Leggi di più

È nostra prassi comunicare in anticipo i costi della procedura giudiziale prescelta per il recupero, ci muoviamo solo a fronte di preventivi chiari e dettagliati. Quando il recupero ha successo, nella maggior parte dei casi i costi della procedura vengono posti a carico del debitore.
Il recupero crediti, per essere efficace, deve essere rapido ed incisivo. Le aziende ci richiedono che l’attività di recupero crediti non diventi una spesa ulteriore, noi lo sappiamo bene e crediamo infatti che il metro delle nostre capacità professionali passi anche attraverso i numerosi traguardi raggiunti.

contattaci per richiedere un preventivo

Servizi dedicati

Lettera legale e messa in mora

La soluzione migliore da cui partire è certamente una seria lettera di diffida. Spesso dare al debitore un ultimatum ufficiale scritto da un avvocato si rivela di per sé un’arma efficace.

Raccolta documentazione e analisi solvibilità debitore

Spesso l’efficacia delle azioni di recupero dipende dalla solvibilità effettiva del debitore. Proprio per tale ragione, occorre agire subito, prima che il debitore possa iniziare manovre di occultamento dei propri beni.

Azione legale: il ricorso per decreto ingiuntivo

Il Giudice leggerà l’atto predisposto dall’avvocato del creditore e, dopo aver esaminato la documentazione allegata, ove la ritenga convincente, emetterà un ordine di pagamento nei confronti del debitore moroso, che include il rimborso delle spese legali sostenute dal creditore.

contattaci per richiedere un preventivo

Recupero crediti: Approfondimenti

Workshop & Eventi