approfondimento
-
Tempo medio di lettura 12'

Qual è il ruolo dei festival nella strategia di distribuzione di un film

Pubblicato in: Proprietà Intellettuale
di Arlo Canella
Home > Qual è il ruolo dei festival nella strategia di distribuzione di un film

Nel contesto dei festival cinematografici, la negoziazione di contratti e la protezione della proprietà intellettuale svolgono un ruolo propulsivo nella strategia di distribuzione di un film.

I festival del cinema come “vetrine di eccellenza”

I festival del cinema rappresentano una delle piattaforme più prestigiose per la presentazione e la valorizzazione del talento cinematografico a livello globale. Analoghi alle settimane della moda nelle principali capitali del settore, i festival cinematografici fungono da catalizzatori per l’innovazione e la creatività, offrendo ai cineasti un palcoscenico di rilevanza globale per presentare le loro opere e guadagnarsi l’attenzione di critici, distributori e amanti del cinema.

Il paragone tra i festival del cinema e le sfilate di moda non è solo metaforico ma riflette una realtà profondamente radicata nella cultura contemporanea. Entrambi gli eventi servono come vetrine di eccellenza che lanciano nuovi talenti e tendenze nei rispettivi settori.

Le passerelle di Milano o Parigi e le sale cinematografiche di Cannes o Venezia diventano teatri dove l’arte si incontra con il commercio, la visione creativa si fonde con aspirazioni commerciali, e i nuovi concept, stili e riflessioni artistiche vengono esposti a un pubblico internazionale.

Proprio come i designer di moda sfruttano le sfilate per introdurre nuove collezioni che definiranno le tendenze future, i registi e produttori utilizzano i festival per presentare film che spesso stabiliscono nuovi parametri estetici e tematici nel cinema. Questi eventi non solo offrono una piattaforma per la celebrazione dell’arte ma anche per la sua commercializzazione.

In entrambi i contesti, l’interazione con il pubblico e i media è determinante. Le premiere dei film nei festival sono attentamente orchestrate per massimizzare l’attenzione mediatica, esattamente come accade nel settore della moda, dove ogni dettaglio dal red carpet agli after-party è progettato per attirare copertura giornalistica e influenzare i gusti del pubblico.

Questa esposizione mediatica può determinare il successo commerciale di ogni iniziativa, con critici e influencer che giocano un ruolo tutt’altro che trascurabile nel modellare l’opinione pubblica.

L’impatto commerciale di questi eventi, anche se a volte non sembra, è molto concreto. Nel cinema, un’accoglienza positiva in un grande festival può consentire di assicurarsi una buona distribuzione internazionale e, in alcuni casi, può spianare la strada per ulteriori premi e riconoscimenti.

I principali festival del cinema e le loro caratteristiche distintive

I festival cinematografici internazionali non sono solo ricorrenze celebrative o contest, ma sono anche eventi che possono determinare il successo commerciale e critico di un film. Tra i numerosi festival esistenti, alcuni si distinguono per il loro impatto culturale, la loro autorità nel settore e la loro capacità di influenzare la distribuzione e la percezione globale dei film. Di seguito, analizziamo le caratteristiche distintive di alcuni dei principali festival del cinema.

Festival di Cannes

Fondato nel 1946, il Festival di Cannes è forse il più prestigioso festival cinematografico al mondo. La Palma d’oro di Cannes è celebre per il glamour e la sua capacità di attirare celebrità e cineasti di alto profilo da tutto il mondo. Cannes è noto soprattutto per la sua rigida selezione di film, che deve non solo dimostrare eccellenza artistica ma anche potenziale commerciale. La presenza di numerosi distributori internazionali rende Cannes un luogo fondamentale per la negoziazione dei diritti di distribuzione, influenzando significativamente la visibilità e la commercializzazione dei film a livello globale. Pur essendo aperto agli esordienti, Cannes tende a favorire i registi già affermati. “Blue Valentine“, un dramma intimo con Ryan Gosling e Michelle Williams, ha ottenuto ottime recensioni quando è stato presentato a Cannes nel 2010. Weinstein Company ha acquistato i diritti di distribuzione durante il festival, e il film è diventato celebre per la sua cruda rappresentazione delle relazioni. “Parasite” di Bong Joon-ho ha vinto la Palma d’Oro a Cannes nel 2019, il che ha notevolmente aumentato il suo impatto internazionale. Dopo il successo a Cannes, “Parasite” è stato distribuito in tutto il mondo, diventando un fenomeno globale e vincendo quattro premi Oscar, incluso quello per il Miglior Film.

Festival di Venezia

Il più antico festival del cinema del mondo, il Festival di Venezia è stato fondato nel 1932 e si svolge al Lido di Venezia, Italia. La sua massima onorificenza, il Leone d’Oro, è altamente rispettata e spesso considerata un apripista per gli Oscar. Venezia è rinomata per la sua apertura a diverse forme cinematografiche e per essere spesso la prima a mostrare film che sperimentano nuove tecniche narrative e visive. Molti film premiati a Venezia hanno successivamente ricevuto riconoscimenti agli Oscar, dimostrando l’influenza del festival sulle tendenze globali del cinema. A differenza di Cannes, Venezia offre un’atmosfera più intima, che facilita interazioni personali tra gli autori e i leader dell’industria cinematografica. “Brokeback Mountain” un film diretto da Ang Lee, fu presentato in anteprima al Festival di Venezia nel 2005. Il film ha rapidamente catturato l’attenzione internazionale per il suo trattamento sensibile e potente di una storia d’amore tra due cowboy americani, interpretati da Heath Ledger e Jake Gyllenhaal.

Sundance Film Festival

Fondato da Robert Redford nel 1978, Sundance è il principale festival del cinema indipendente in America, con sede a Park City, Utah. È celebre per la scoperta di nuovi talenti e per essere una vetrina per i registi indipendenti e le produzioni a budget ridotto. Il festival è noto per la sua apertura a temi audaci e innovativi, spesso affrontando argomenti sociali e culturali rilevanti. A differenza di Cannes e Venezia, Sundance è più accessibile ai nuovi artisti e offre un ambiente meno formale e più incentrato sulla creatività e sullinnovazione. “Little Miss Sunshine” fu un caso di successo di Sundance, dove Fox Searchlight Pictures siglò un accordo per acquistare il film per circa 10,5 milioni di dollari. Il film ha poi incassato oltre 100 milioni di dollari a livello globale e ha vinto due premi Oscar, dimostrando l’importanza dei festival come trampolini di lancio per film indipendenti. Anche “The Blair Witch Project” partecipò al Sundance Film Festival del 1999. Questo film indipendente a basso budget fu acquistato da Artisan Entertainment per meno di $1 milione. Dopo la sua presentazione a Sundance, il film ha incassato quasi 250 milioni di dollari a livello globale, diventando uno dei film più redditizi in termini di ritorno sull’investimento. 

Festival Internazionale del Cinema di Berlino

Il Festival Internazionale del Cinema di Berlino, noto anche come Berlinale, è uno dei maggiori festival cinematografici europei, inaugurato nel 1951. La Berlinale è rinomata per la sua enfasi sui film che esplorano questioni sociali, politiche e umanitarie, spesso dando spazio a temi controversi o sotto-rappresentati. Il festival accoglie una vasta gamma di generi cinematografici, dai grandi film di Hollywood al cinema sperimentale e indipendente. Berlino è noto per essere uno dei festival più accessibili, con numerosi eventi e proiezioni aperte al pubblico.

Toronto International Film Festival (TIFF)

Fondato nel 1976, il Toronto International Film Festival è uno dei più grandi festival del cinema pubblici al mondo. TIFF ha guadagnato una reputazione come apripista degli Oscar, grazie alla sua capacità di presentare film che successivamente ricevono attenzione durante la stagione dei premi. TIFF è una piattaforma chiave per le première nordamericane di film internazionali ed è particolarmente noto per il suo approccio orientato al pubblico, con ampie opportunità di interazione tra cineasti e spettatori. “La La Land“, diretto da Damien Chazelle, è stato presentato a TIFF nel 2016, dove ha ricevuto critiche entusiastiche. La première a Toronto ha significativamente aumentato l’interesse per il film, attirando l’attenzione sia del pubblico che dei critici a livello internazionale.

Festival Internazionale del Cinema di Locarno 

Il Festival di Locarno, situato nella pittoresca città di Locarno, Svizzera, è uno dei festival di cinema più antichi, fondato nel 1946. È famoso per la sua celebrazione del cinema d’autore e per la proiezione all’aperto nella Piazza Grande, che può ospitare fino a 8.000 spettatori. Locarno è conosciuto per la sua dedizione al cinema indipendente e sperimentale. Il festival offre un’atmosfera rilassata e collaborativa, che incoraggia il networking tra professionisti del cinema. “Hive“, un film del Kosovo diretto da Blerta Basholli, ha fatto il suo debutto al Festival di Locarno nel 2021, dove ha ottenuto un successo straordinario vincendo tre premi principali: il Pardo d’Oro per il miglior film, il premio per la miglior interpretazione femminile, e il premio del pubblico. L’impressionante successo a Locarno ha portato “Hive” all’attenzione internazionale, facilitando accordi di distribuzione in diversi paesi. Il film, basato su una storia vera di una donna che cerca di avviare un’attività in un villaggio patriarcale. La risonanza tematica del film e il plauso critico ricevuto a Locarno hanno aiutato a garantire un palco più ampio per discutere dei diritti delle donne, mentre strategicamente, i premi hanno migliorato le prospettive commerciali del film e la sua visibilità internazionale.

Ogni festival ha sue caratteristiche distintive che non solo definiscono la sua identità culturale ma influenzano direttamente le produzioni, la distribuzione e l’accoglienza delle pellicole dal grande pubblico. Per i professionisti del settore legale, comprendere queste dinamiche è essenziale per gestire efficacemente le complesse questioni di diritti, contratti e distribuzione associati al cinema internazionale.

Che differenza c'è tra gli Oscar e i festival del cinema?

Gli Oscar, ufficialmente noti come Academy Awards, rappresentano significativamente più di un evento nel calendario cinematografico; sono una pietra miliare culturale con un’influenza profonda e duratura sul cinema globale. La loro differenza rispetto ai festival cinematografici risiede principalmente nella loro natura e nel loro impatto nell’industria del cinema.

A differenza dei festival cinematografici, che sono primariamente eventi di proiezione dove nuovi film vengono mostrati per la prima volta al pubblico e alla critica, gli Oscar non includono proiezioni per il lancio o la promozione di nuovi film. Gli Oscar sono una cerimonia di premiazione che si focalizza sull’onorare i film, gli attori, i registi e altri professionisti del cinema per i loro successi nell’anno cinematografico precedente. L’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, che organizza gli Oscar, valuta i film attraverso una serie di votazioni condotte dai suoi membri, culminanti in una notte di gala dove i vincitori vengono annunciati ufficialmente e premiati.

Vincere un Oscar è considerato il vertice massimo del riconoscimento nel mondo del cinema. I premi conferiscono legittimazione e prestigio incontestabili per gli artisti e i progetti coinvolti. Questo riconoscimento non solo celebra le pellicole di maggior successo ma può anche trasformare radicalmente carriere, garantendo agli attori, registi e produttori un posto nell’élite di Hollywood. In termini di marketing, un film che riceve la statuetta o anche solo una nomination può aspettarsi un significativo aumento nelle entrate al botteghino, così come opportunità di distribuzione più estese, sia a livello nazionale che internazionale.

Gli Oscar influenzano la distribuzione cinematografica in modi che i festival del cinema raramente sono in grado di eguagliare. La mera nomination di un film può portare a una ri-distribuzione nei cinema e a una rinnovata campagna promozionale, denominata “la corsa agli Oscar“. Questo si traduce spesso in un considerevole aumento del guadagno per il film. Inoltre, i vincitori degli Oscar spesso ricevono offerte per progetti di alto profilo e contratti di valore ancora più alto.

Quali sono i profili legali rilevanti nei festival del cinema?

I festival cinematografici, oltre a essere importanti eventi culturali e commerciali, comportano una serie di questioni legali significative che richiedono una gestione attenta e coerente. Ecco alcuni dei principali profili legali rilevanti in questi contesti:

Diritti di Proprietà Intellettuale

Uno degli aspetti legali più critici riguarda i diritti di proprietà intellettuale. Questi includono i diritti d’autore sui film mostrati e le questioni relative alla licenza di proiezione. I festival devono assicurarsi di avere le autorizzazioni appropriate per mostrare ciascun film, evitando violazioni dei diritti d’autore che potrebbero portare a controversie legali.

Diritto di Prima Pubblicazione

Il diritto di prima pubblicazione è particolarmente rilevante per i film in anteprima mondiale. I festival devono negoziare accordi che rispettino il diritto degli autori e dei produttori di decidere dove e come la loro opera viene mostrata per la prima volta. Questo può influenzare significativamente le trattative future del film con distributori e altre piattaforme.

Contratti e Accordi

I contratti tra festival e partecipanti, inclusi registi, attori e altre parti interessate, devono essere dettagliatamente redatti per coprire aspetti come la partecipazione, le obbligazioni delle parti e le condizioni di cancellazione o di modifica dell’evento. Questi contratti includono spesso clausole relative al trasporto e all’alloggio per i partecipanti.

Questioni di Privacy e Diritto all’Immagine

Le questioni di privacy e diritto all’immagine sono sempre centrali, specialmente con la presenza di celebrità e per via della consistente copertura mediatica. I festival devono garantire che tutte le attività promozionali e giornalistiche rispettino le leggi nazionali e le prassi in uso, evitando di commettere leggerezze tali da compromettere i rapporti personali e commerciali tra i soggetti coinvolti.

Responsabilità e Assicurazione

La responsabilità legale per eventuali incidenti o danni che possono verificarsi durante il festival deve essere sempre prevista e accuratamente disciplinata. Ciò include la responsabilità per incidenti che coinvolgono il pubblico, i partecipanti, le star o il personale, nonché eventuali danni a terzi.

La gestione efficace di questi profili legali è essenziale non solo per il successo operativo dei festival del cinema ma anche per proteggere i diritti e gli interessi di tutti i partecipanti coinvolti. Una consulenza legale di alto livello e con una expertise adeguata è indispensabile per gestire situazioni così complesse, anche in termini diplomatici, garantendo che il festival si svolga senza intoppi e che sia conforme alle normative vigenti.

Riproduzione riservata ©
Data di pubblicazione: 9 Maggio 2024
Avv. Arlo Cannela

Avvocato Arlo Canella

Managing Partner dello studio legale Canella Camaiora, iscritto all’Ordine degli Avvocati di Milano, appassionato di Branding, Comunicazione e Design.
Leggi la bio
error: Content is protected !!