news

-

Tempo medio di lettura 4'

Come liberarsi dalle cartelle esattoriali (con la nuova rottamazione)

Pubblicato in: Fiscalità e Tributi

by Antonella Marmo

Home > Fiscalità e Tributi > Come liberarsi dalle cartelle esattoriali (con la nuova rottamazione)

Contattaci

HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA?

Contattaci subito e saremo lieti di darti il nostro supporto.

info@canellacamaiora.it

Oppure chiama: +39 02 97 38 30 76

Tra le novità introdotte con la cosiddetta “pace fiscale” (Decreto 119/2018), una delle più interessanti è proprio la nuova rottamazione delle cartelle esattoriali.

Non avvalersene entro la scadenza prevista dalla normativa sarebbe davvero un peccato!

Il contribuente inadempiente, grazie alla rottamazione, potrà raggiungere un accordo per ottenere una consistente riduzione del suo debito o comunque una buona rateizzazione.  Ricordiamo inoltre che le cartelle sotto i mille euro (in presenza dei requisiti di Legge) verranno addirittura condonate.

Il nostro Studio offre assistenza dedicata a questo argomento, interfacciandosi per conto del contribuente con l’Agenzia delle Entrate. Insomma, questa volta ci sono davvero un sacco di buoni motivi per non nascondere la testa sotto la sabbia.

Quali debiti rientrano nella rottamazione?

La nuova rottamazione riguarda i carichi affidati alla riscossione dal 1° gennaio del 2000 fino al 31 dicembre 2017. Si tratta quindi di un intervallo temporale molto ampio. La rottamazione riguarda anche i debiti per mancato versamento del bollo auto, del superbollo e delle multe.

Solo chi aderisce però potrà pagare il proprio debito al netto di  sanzioni e di  interessi di mora. Si tratta quindi di un risparmio molto consistente. Se a ciò si aggiunge la possibilità di  corrispondere a rate il debito residuo, l’occasione è davvero da non perdere.

Inoltre, anche i contribuenti che dovessero essersi giovati della “vecchia rottamazione” potranno aderire a quella nuova. A condizione però che siano in regola con il pagamento della precedente rateizzazione o che saldino le rate già scadute entro il prossimo 7 dicembre 2018.

In ogni caso, il nostro studio può eseguire per vostro conto tutte le ricerche necessarie a chiarire la vostra situazione. In questo modo, infatti, vi consentiremo di accedere al beneficio con piena consapevolezza e senza rischi.

Cosa possiamo fare per voi?

Lo studio gestisce la situazione come segue.

  1. Organizziamo un primo appuntamento con voi – dal vivo o anche al telefono – per raccogliere le informazioni che ci sono necessarie per ricostruire (in via confidenziale) il vostro caso.
  2. All’esito dell’incontro, se ci confermerete l’incarico, effettueremo una ricerca (sempre in via riservata) per recuperare le informazioni eventualmente mancanti direttamente dall’Agenzia delle Entrate.
  3. Ricostruita completamente la situazione (ed il vantaggio ottenibile), vi faremo scegliere qual è la soluzione più vicina alle vostre esigenze.

La celerità delle comunicazioni scambiate con gli uffici e la nostra professionalità garantiranno l’adesione al beneficio in modo preferenziale. Attivarsi oggi è caldamente consigliato rispetto ad attendere passivamente che l’Agente della riscossione bussi alla vostra porta.

La Rateizzazione del debito

Come detto sopra, la cancellazione del proprio debito, oltre che saldando immediatamente quanto dovuto in misura ridotta, è possibile anche attraverso diversi meccanismi di rateizzazione.

Il nostro studio individua esattamente le singole cartelle che compongono il vostro debito. Le valuta. Verifica e cerca di ridurre l’ammontare complessivamente dovuto all’Agenzia alla luce delle novità introdotte. Infine, individua la rateizzazione più confacente alle vostre esigenze.

Il termine per presentare la domanda è il 30 aprile 2019.  Tuttavia, l’Agenda del nostro studio si sta riempiendo rapidamente per gli appuntamenti in merito alla gestione di questa tipologia di incarichi.

Per questa ragione è opportuno attivarsi tempestivamente per darci modo di completare la procedura nel termine.

Per fissare un appuntamento con noi puoi contattarci telefonicamente (02.97383076), via email (info@canellacamaiora.it), oppure utilizzando il nostro modulo per appuntamenti.

Data di pubblicazione: 13 Novembre 2018

Antonella Marmo

Avvocato dello studio legale Canella Camaiora, iscritta all’Ordine di Milano, si occupa di Diritto Commerciale e del Lavoro.

Leggi la bio