approfondimento
-
Tempo medio di lettura 5'

Le Linee Guida dell’AGCOM: il primo passo verso una regolamentazione completa degli influencer in Italia

Pubblicato in: Proprietà Intellettuale
di Margherita Manca
Home > Le Linee Guida dell’AGCOM: il primo passo verso una regolamentazione completa degli influencer in Italia

Gli influencer, tra i clienti dello Studio Legale Canella Camaiora, rappresentano decisamente figure chiave nel panorama digitale moderno, ai quali offriamo consulenza specializzata in materia di proprietà intellettuale e conformità normativa.

Chi sono gli influencer soggetti alle Linee Guida dell'AGCOM?

Gli influencer rappresentano una parte significativa del panorama digitale contemporaneo, esprimendo le proprie opinioni, condividendo esperienze personali e promuovendo prodotti o servizi.  Le nuove Linee Guida dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM), pubblicate il 16 gennaio 2024, rappresentano un importante passo per regolamentare l’attività degli influencer professionisti in Italia. 

Gli influencer, secondo le nuove Linee Guida dell’AGCOM, sono individuati come coloro che hanno il controllo sulla creazione, produzione e organizzazione dei contenuti che pubblicano e che svolgono un’attività assimilabile a quella dei fornitori di servizi di media audiovisivi. Tuttavia, non tutti gli influencer rientrano in questa categoria. 

Gli influencer soggetti alle regole dell’AGCOM sono solo quelli che rispondono a determinati requisiti chiave. In primo luogo, devono avere almeno un milione di follower su diverse piattaforme e social media: questo numero impressionante indica la portata dell’influenza di tali individui sulla loro audience.

Inoltre, gli influencer devono dimostrare un impegno costante nella promozione di prodotti o servizi. Pertanto, dovranno attenersi alle Linee Guida gli influencer che hanno pubblicato almeno 24 contenuti pubblicitari nell’anno precedente. Tale requisito è necessario al fine di dimostrare che l’attività dell’influencer va ben oltre il semplice condividere contenuti occasionali.

Infine, gli influencer dovranno mantenere un engagement rate del 2%: questo significa che non è sufficiente avere un vasto numero di follower; ma è importante interagire attivamente con il proprio pubblico.

Obblighi e sanzioni per gli influencer

Secondo le nuove Linee Guida dell’AGCOM, gli influencer devono seguire una serie di rigidi obblighi etici e legali nel corso della loro attività. 

Queste regole sono state introdotte per garantire una comunicazione online trasparente e rispettosa, tutelare il pubblico e i minori dagli effetti negativi dei contenuti dannosi o ingannevoli. I principali obblighi imposti agli influencer sono:

  • rispetto rigoroso dei diritti d’autore: non si potranno dunque utilizzare materiali protetti da copyright senza l’adeguata autorizzazione o attribuzione;
  • non pubblicare contenuti dannosi per lo sviluppo fisico, psicologico o morale dei minori;
  • rispettare i valori dello sport, evitando di promuovere comportamenti anti-sportivi o utilizzare il loro status per influenzare negativamente l’opinione pubblica sullo sport;
  • promuovere prodotti o servizi a fini commerciali in modo trasparente;
  • astensione dall’istigazione o incoraggiamento di comportamenti criminali attraverso i loro contenuti;
  • garantire il rispetto della dignità umana, evitando di pubblicare contenuti che diffondano odio e discriminazione. 

Per la violazione delle disposizioni legate alla trasparenza pubblicitaria l’AGCOM ha stabilito sanzioni pecuniarie che vanno da 10.000 a 250.000 euro, mentre per le violazioni degli obblighi a tutela dei minori sanzioni che vanno da 30.000 a 600.000 euro. Queste sanzioni sono state progettate affinché gli influencer riconoscano la responsabilità che hanno nei confronti del loro pubblico e rispettino le normative onde garantire una comunicazione online trasparente e rispettosa.

Libertà di espressione e tutela del pubblico: la sfida delle Linee Guida AGCOM

Le recenti Linee Guida dell’AGCOM rappresentano solo il primo passo di un percorso di regolamentazione più ampio, essendo l’Autorità determinata a delineare un quadro normativo completo per garantire la trasparenza e la correttezza nelle attività online degli influencer.

La regolamentazione degli influencer in Italia pone al centro della scena una sfida cruciale: bilanciare la libertà di espressione con la necessità di tutelare il pubblico. 

Le Linee Guida si pongono proprio questo obiettivo, cercando di creare un terreno comune in cui gli influencer possano operare nel rispetto delle norme senza compromettere la loro capacità di comunicare con il loro pubblico. La libertà di espressione è un pilastro fondamentale di questa interazione, consentendo agli influencer di comunicare in modo diretto e spontaneo con i loro seguaci.

Tuttavia, con un pubblico vasto e diversificato – che include anche minori – sorge la necessità di tutelare i diritti e il benessere di chi è esposto ai contenuti degli influencer. Le Linee Guida dell’AGCOM si concentrano su questo aspetto, imponendo alcuni obblighi per garantire che i contenuti caricati non danneggino la dignità umana, non incitino alla violenza o alla discriminazione, e non ledano i diritti dei minori.

La sfida per le autorità di regolamentazione, come l’AGCOM, consiste nel trovare un equilibrio tra questi due aspetti. Da un lato, è importante preservare la libertà di espressione degli influencer, consentendo loro di comunicare in modo aperto e autentico. Dall’altro lato, è essenziale proteggere il pubblico da contenuti dannosi o ingannevoli, specialmente quando si tratta di un pubblico giovane e impressionabile.

Riproduzione riservata ©
Data di pubblicazione: 6 Febbraio 2024

Margherita Manca

Laureata presso l'Università Luigi Bocconi di Milano, appassionata di Proprietà Intellettuale.
Leggi la bio
error: Content is protected !!