approfondimento
-
Tempo medio di lettura 9'

Guida alle misure di sostegno alle imprese [minuto per minuto]

Pubblicato in Fiscalità e Tributi
da Gloria Gelosa
Home > Guida alle misure di sostegno alle imprese [minuto per minuto]

[aggiornato al 09 aprile 2020]

Guida alle misure di sostegno alle imprese” è un contributo informativo a cura del dipartimento business (consulenza alle imprese) dello studio Canella Camaiora. In questo contributo ci soffermiamo in particolare sulla disciplina e sui provvedimenti di sostegno alle imprese.

DL 8 aprile 2020 (DL Liquidità)

Il Presidente della Repubblica Mattarella ha emenato il Decreto Legge n. 23 dell’8 aprile 2020 che introduce misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali.

Le principali misure sono:

  • Concessione di garanzie fino al 31/12/2020 per banche, istituzioni finanziarie e altri soggetti abilitati all’esercizio del credito per finanziamenti sotto qualsiasi forma alle imprese con sede in Italia, nonché misure per il sostegno all’esportazione, internazionalizzazione e investimenti delle imprese (artt. 1 e 2);
  • Introduzione di modalità semplificate per la sottoscrizione di contratti e comunicazioni (art. 4);
  • Proroga di sei mesi dei termini di adempimento dei concordati preventivi e degli accordi di ristrutturazione omologati aventi scadenza tra il 23/2/2020 e il 31/12/2021 (art.  9);
  • Sospensione dei termini di scadenza dei titoli di credito che ricadono nel periodo dal 9/3/2020 al 30/4/2020 (art. 11);
  • Nuove disposizioni per il Fondo Centrale di Garanzia PMI (art. 13);
  • Sospensione dei versamenti tributari e contributivi per i soggetti esercenti attività d’impresa, certe o professione che abbiano subito una riduzione del fatturato pari al 33% o al 50% (art. 18);
  • Proroga sospensione ritenute sui redditi di lavoro autonomo e sulle provvigioni (art. 19);
  • Credito d’imposta per l’acquisto dei dispositivi di protezione individuali nei luoghi di lavoro (art. 30);
  • Proroga all’11 maggio della sospensione dei termini per il compimento di qualsiasi atto dei procedimenti civili e penali (art. 36).

DPCM 1 aprile 2020

Il Presidente Conte ha firmato il DPCM 1 aprile 2020 che proroga l’efficacia dei precedenti DPCM (dell’8, 9, 11 e 22 marzo 2020), riguardanti le misure a sostegno delle imprese e dei privati e le misure di contenimento, fino al 13 aprile.

DPCM 22 marzo 2020

In data 22 marzo è stato emanato un nuovo DPCM che introduce ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

I provvedimenti principali sono:

  • Sospensione di tutte le attività produttive industriali e commerciali ad eccezione di quelle indicate nell’allegato 1;
  • È fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute.

IL DECRETO “CURA-ITALIA”

È finalmente stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge “Cura Italia”.

Le principali misure:

  • SOSPENSIONE DEI VERSAMENTI (art. 61) – È sospeso il versamento delle ritenute d’acconto dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria. I versamenti sospesi sono effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro il 31 maggio 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di maggio 2020.
  • SOSPENSIONE DEI TERMINI DEGLI ADEMPIMENTI (art. 62) – È sospeso ogni ulteriore adempimento fiscale con scadenza tra l’ 8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020. I versamenti sospesi sono effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro il 31 maggio 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di maggio 2020.
  • CREDITI D’IMPOSTA PER BOTTEGHE E NEGOZI (art. 65) – È riconosciuto un credito d’imposta pari al 60% dell’ammontare del canone di locazione ai soggetti esercenti attività d’impresa, relativo al mese di marzo 2020.
  • DIFFERIMENTO DELLE UDIENZE E SOSPENSIONE DEI TERMINI (art. 83) – Sono rinviate d’ufficio a data successiva al 15 aprile 2020 tutte le udienze dei procedimenti civili, penali e amministrativi. Sono inoltre sospesi i termini per il compimento degli atti dal 9 marzo al 15 aprile.
  • MORATORIA PRESTITI A MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE COLPITE DALL’EMERGENZA COVID-19 (art. 56):
  1. Gli importi accordati per le aperture di credito a revoca e per i prestiti accordati a fronte di anticipi su crediti esistenti alla data del 29 febbraio 2020 non possono essere revocati in tutto o in parte fino al 30 settembre 2020;
  2. I contratti per i prestiti non rateali con scadenza contrattuale prima del 30 settembre 2020 sono prorogati fino al 30 settembre 2020 alle medesime condizioni;
  3. Il pagamento delle rate o dei canoni di leasing – di mutui e degli altri finanziamenti a rimborso rateale – in scadenza prima del 30 settembre 2020 è sospeso sino al 30 settembre 2020. Il piano di rimborso delle rate o dei canoni oggetto di sospensione è dilazionato secondo modalità che assicurino l’assenza di nuovi o maggiori oneri per entrambe le parti.
  • INCREMENTATO IL NUMERO DI PERMESSI RETRIBUITI (art. 24) – Sono state concesse ulteriori 12 giornate di permessi retribuiti per i mesi di marzo e aprile.

Sono previsti inoltre:

  • 5 miliardi per cassa integrazione (art. da 19 a 22);
  • proroga dei termini per la presentazione della domanda di disoccupazione NASPI e DISCOLL (art. 33);
  • ulteriori crediti di imposta per la santificazione degli ambienti di lavoro (art. 64);
  • 600 euro una tantum per professionisti (art. 27);
  • 100 euro bonus per i lavoratori rimasti in sede a marzo 2020 (art. 63);
  • congedo retribuito per il 50% ai genitori con figli minori di 12 anni o voucher babysitter (artt. 23 e 25);
  • stop a mutui prima casa, condizionato (art. 54);
  • abilitazione all’esercizio della professione di medico chirurgo (art. 102).

Potete trovare una panoramica delle misure sia sul sito del Governo che al seguente link.

Decreto #CuraItalia, conferenza stampa di Conte, Gualtieri e Catalfo [Conferenza stampa del 16 marzo 2020].

14 marzo 2020 – SIGLATO IL “PROTOCOLLO SICUREZZA PER I LAVORATORI”

Il documento siglato da governo e parti sociali prevede 13 punti:

  1. informazioni;
  2. modalità di ingresso in azienda;
  3. modalità di accesso dei fornitori esterni;
  4. pulizia e sanificazione in azienda; precauzioni igieniche personali;
  5. dispositivi di protezione individuale; gestione degli spazi comuni (mensa, spogliatoi, aree fumatori, distributori di bevande e snack);
  6. organizzazione aziendale (turnazione, trasferte e smart work);
  7. gestione degli orari di lavoro;
  8. rimodulazione dei livelli produttivi); gestione entrata e uscita dei dipendenti;
  9. spostamenti interni, riunioni, eventi interni e formazione;
  10. gestione di una persona sintomatica in azienda;
  11. sorveglianza sanitaria, medico competente,
  12. Rls;
  13. aggiornamento del protocollo di regolamentazione.

Il documento integrale è disponibile qui: https://images.agi.it/pdf/agi/agi/2020/03/14/103232005-8e331f90-cf41-4fca-b0cc-6a885faad356.pdf

La sintesi di AGI: https://www.agi.it/economia/news/2020-03-14/protocollo-sicurezza-lavoratori-coronavirus-7518535/

Gli altri provvedimenti del GOVERNO

In poco più di un mese sono inoltre stati approvati dal Governo quasi molti provvedimenti – decreti legge, DPCM, delibere del Consiglio dei Ministri – relativi a misure sanitarie, di contenimento e di gestione dell’emergenza Coronavirus.

Ecco un riepilogo completo e sintetico:

DL 2 marzo 2020, n. 9sostegno per famiglie, lavoratori e imprese

  1. Sospensione dei termini per versamenti e altri adempimenti nella “zona rossa”;
  2. Misure di sostegno alle famiglie, ai lavoratori dipendenti e autonomi e di potenziamento degli ammortizzatori sociali nella “zona rossa”;
  3. E poi, misure in favore dei soggetti che risentono delle conseguenze, anche indirette, dell’emergenza sanitaria;
  4. Settore turistico.

Una sintesi del DL del 2 marzo è disponibile sul sito del Governo: http://www.governo.it/it/approfondimento/coronavirus-il-decreto-legge-2-marzo-2020/14225 

ABI – SOSPENSIONE/ALLUNGAMENTO RATE FINANZIAMENTI MUTUI

Le Banche e l’addendum all’accordo per il credito Il 93% (in termini di totale attivo) delle banche in Italia aderisce alle nuove moratorie sottoscritte da ABI e dalle Associazioni di rappresentanza di impresa. Le nuove moratorie sono già operative per tutta Italia.  Nel documento è stata estesa la possibilità in relazione ai finanziamenti in essere al 31 gennaio 2020, di:

  1. Sospendere (fino a un anno) il pagamento della quota capitale delle rate 
  2. Allungare la scadenza dei finanziamenti.
  • UNICREDIT – Il 27 febbraio Unicdedit ha pubblicato sul sito ufficiale una serie di avvisi rivolti alla clientela e alle imprese presenti nelle “zone rosse”;
  • MONTEPASCHI – Anche il gruppo Monte dei Paschi di Siena ha diramato un avviso l’11 marzo relativo all’emergenza COVID-19.
Riproduzione riservata ©
Data di pubblicazione: 13 Marzo 2020

Gloria Gelosa

Laureata magna cum laude all’Università degli Studi di Milano, praticante avvocato appassionata di Diritto Industriale e Diritto d’Autore.
Leggi la bio